29-06-2018 Atletica, A Patta e Mannu il Meeting di Selargius

Dai 200 metri le migliori prestazioni di giornata

Le immagini presenti su www.fotocronache.it sono in vendita per l'uso editoriale di organi e agenzie di stampa: maggiori informazioni a questo link.
Le immagini sono altresì in vendita per uso privato a questo link su www.afoto.it.

Di Gianluca Zuddas

Giovedì 28 giugno si è svolto allo Stadio Generale Porcu di Selargius il Meeting Città di Selargius, Memorial Spartaco Meloni, indimenticato dirigente selargino. Condizioni climatiche con temperature sui 30° C e vento, a raffiche, a favore sul rettilineo principale che ha invalidato diverse prove di velocità e di salto in lungo, anche se la percezione è che l’influenza reale fosse più limitata. Le gare assolute di corsa sono state caratterizzate da ritardi di circa un’ora, che hanno dilatato i tempi del riscaldamento degli atleti.

Le migliori prestazioni di giornata, premiate a parte come da tradizione, sono state conseguite entrambe nei 200 metri da Lorenzo Patta e Giulia Mannu.

I 200 metri maschili vinti da Patta (21”19, +3.5) hanno visto il duello, un po’ a distanza, con Antonio Moro (21”76, id.), seguito da Fabio Piras (22”32, id.), Mattia Piredda (22”60, id.) e Filippo Peddis (22”74, id.). Tra le donne, si è invece imposta senza difficoltà Giulia Mannu in 24”82 (+1.6) su Patricia Imprugas (26”28, id.).

Nei 100 metri vince l’atleta di casa Alessio Cubeddu (10”96, +1.6) su Fabio Piras (11”03, id.) e Simone Fenu (11”05, id.). Tra le donne, vittoria a Francesca Collu (12”17, +2.5) su Matilde Loddo (12”51, id.).

Gli 800 metri vanno a Gabriele Motzo, unico sotto i 2 minuti, con 1’58”99 su Simone Pulina con 2’02”11 in altra serie. Tra le donne, sfida fra allieve ad appannaggio di Sonia Melis (2’24”23) su Elena Niemen (2’25”99).

I 400 hs sono stati vinti da Beatrice Porcu (1’05”92) e Mirco Loddo (59”90).

I lunghissimi 5.000 metri vanno a Claudio Solla (16’23”92) su Marco Mattu (16’34”12) in serie separate. Al femminile, vittoria a Maena Delrio con 20’29”40.

Il lungo perde al primo salto Antonmarco Musso, soccorso dopo un infortunio muscolare. Vince la gara Enrico Sorano con 7.22 (+3.9), mentre con il vento regolare centra un buon 6.98 (+1.2). La gara femminile va ad Alessia Farci con 5.64 (+0.4). L’asta vede due soli partecipanti: Antonio Vargiu (3.50) e Imma Cozzolino (2.10).

Nei lanci, il giavellotto è vinto da Jhonatam Maullu con 56.17 e da Alessia Zoccheddu con 38.10. Il peso va a Luca Medda con 9.83 e Maria Francesca Tumatis con 8.78.

Tra i cadetti bene Giovanni Cappellini negli 80 piani con 9”46 (+1.7), Matteo Vigilante nell’asta con 3.40, Silvia Aru negli 80 piani con 10”34 (+3.0).

Close