07-07-2018 Atletica, Gli assoli di Moro e Mannu zittiscono il vento

I nuoresi leader della velocità sarda

Le immagini presenti su www.fotocronache.it sono in vendita per l'uso editoriale di organi e agenzie di stampa: maggiori informazioni a questo link.
Le immagini sono altresì in vendita per uso privato a questo link su www.afoto.it.

Di Gianluca Zuddas

Assenti per la Nazionale alcuni tra i big isolani (Kaddari, Patta, Pitzalis), molti pensavano ad un’edizione in tono minore dei Campionati Assoluti Sardi 2018. Fortunatamente, così non è stato, grazie soprattutto alle due promesse della Delogu Nuoro.

I velocisti allenati dal coach Stefano Caneo hanno regalato spettacolo sin dalle batterie: un pimpantissimo Antonio Moro blocca il cronometro a 10″30, aiutato da un forte vento alle spalle (+4.6). Un’ora e mezzo più tardi, con Eolo a soffiare con meno convinzione (un più morigerato +1.4), Moro si impossessa dell’alloro di Campione Sardo con un ottimo 10″39 (nuovo PB), ad appena 4 centesimi dal minimo EAA per gli Europei di Berlino (minimo Fidal 10″20). Alle sue spalle, il sodale Gianpietro Fronteddu con 10″78 (PB uguagliato), Cheikh Diallo con 11″00 (PB) e Paolo Aru (11″02).

Altrettanto buona la prestazione di Giulia Mannu: ad un controllato 11″98 in batteria (+3.3), fa seguito un roboante 11″84 (+0.9, PB) che la proclama regina dei 100 metri isolani sulla veterana Nadia Neri (buon 12″15) e su Cinzia Piras (doppio 12″28 in batteria e finale).

Ma non è solo la velocità a dare buoni riscontri. Ottimo Paolo Caredda nel triplo, gara vinta con 15.48 ventoso (+4.2), ma si registrano anche un 15.42 regolare (+1.2) e un 15.40 ventoso (+3.3). Buon ultimo lancio di Jhonatam Maullu nel giavellotto: il 57.59 gli vale il personale con l’attrezzo assoluto e lo avvicina al primatista allievi Livio Lovigu.

Nella serata, gli altri titoli assegnati: Mattia Piredda (400 metri, 49″59); Riccardo Usai (1.500 metri, 4’02″27); Dante Melis (110 hs, 15″00 +3.1); Alberto Massidda (Asta, 3.10); Michele Mura (Disco, 40.56); Andrea Laconi – Luca Zoncu – Leonardo Porcu – Simone Fenu (4×100, 43″59); Camilla Chessa (400 metri, 1’00″18); Virginia Medda (1.500 metri, 4’46″10); Alessia Caria (Alto, 1.55); Alessia Farci (Triplo, 11.84 +3.6); Elisa Pintus (Peso, 12.60); Sofia Atzeni (Martello, 42.58); Sara Cesaraccio – Laura Scifo – Elisa Argiolas – Chiara Marchi (4×100, 51″68).

 

Close